Tu sei qui

TRASPARENZA

IN FASE DI  AGGIORNAMENTO

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

Il principio giuridico della trasparenza è stato oggetto di una rilevante evoluzione nel corso degli ultimi vent‟anni, che ha seguito di pari passo l'evoluzione della Pubblica Amministrazione italiana e delle norme che la regolano.
La trasparenza può essere il fine al quale giungere attraverso strumenti quali la pubblicità o il diritto di accesso, oppure può essere essa stessa uno strumento per evitare fenomeni quali la corruzione o l'elusione del principio di concorrenza.
Il profondo processo innovativo che ha permeato l'azione amministrativa sin dagli inizi degli anni "90" nel ridefinire i rapporti tra amministrazione ed amministrato, ha condotto all'affermazione progressiva e pervasiva dell'intero ordinamento giuridico del principio della trasparenza amministrativa.
È possibile tracciare le tappe fondamentali di questo percorso evolutivo:
1. la Legge n. 241/1990, che ha introdotto il principio di trasparenza nel procedimento amministrativo;
2. il Trattato di Lisbona che ha individuato la trasparenza come principio regolante l'azione della Commissione e di ciascuna istituzione, organo od organismo europeo;
3. la Legge n. 69/2009 che, nel modificare l'art. 22 della legge sul procedimento, ha stabilito che l'accesso è principio generale dell'attività amministrativa al fine di "favorire la partecipazione e di assicurare l’imparzialità e la trasparenza”;
4. il D.Lgs. n. 150/2009 che ha sancito il principio della c.d. “accessibilità totale”.
Tale processo è stato in seguito integrato  dal D.Lgs. 14 marzo 2013 n. 33, che in attuazione della delega contenuta nella legge n. 190/2012 (c.d. “legge anti corruzione”), ha provveduto al “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione”.

Fanno seguito le Linee Guida dell'ANAC approvate in via definitiva nella seduta del 13 aprile 2016 per l'aplicazione della normativa anticorruzione e trasparenza alle istituzioni scolastiche.

Il Presidente Cantone, nel comuinicato del 13 aprile, informa che le linee guida tengono conto del lavoro condotto in un tavolo tecnico fra ANAC e MIUR in considerazione delle caratteristiche organizzative e dimensionali delle scuole, della specificità e peculiarità delle funzioni, della particolare disciplina di settore.

In particolare, è stata valutata l'entrata in vigore della normativa sulla cd. "buona scuola" per calibrare l'interevento regolatorio rispetto all'impatto sull'intero sistema scolastico già in fase di adeguamento alla suddetta normativa.

La recente normativa obbliga tutte le Amministrazioni Pubbliche (tra cui rientrano le Istituzioni Scolastiche) a sviluppare azioni coerenti che assicurino la massima “apertura” nei confronti dei cittadini, attraverso la pubblicazione sui siti istituzionali di tutti i documenti, delle informazioni e dei dati concernenti sia l‟organizzazione che l‟attività amministrativa.

Piano Triennale Prevenzione Corruzione: http://amministrazionetrasparente.w.istruzioneer.it/trasparenza/atti-gen...

 

Vedi menu a destra

Sito realizzato da Nadia Caprotti nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.