Tu sei qui

Progetti

Progetti  2015 2016

Accoglienza genitori sezione tre anni

Le insegnanti delle scuole dell'Infanzia, incontrano le famiglie degli alunni iscritti alla sezione 3 anni.
Con l'intervento di una psicologa, esperta nelle problematiche dell'infanzia, si affronteranno le domande piu' frequenti in merito alle autonomie dei bambini di quest'eta' e l'organizzazione nella scuola dell'Infanzia che si pone in merito ad una prima risposta educativa.
Sezioni coinvolte: 3 anni Scuole dell’infanzia dell ‘Istituto comprensivo

Un caffè in compagnia

Durante l’anno scolastico verranno proposte “colazioni speciali” come momenti di accoglienza e di
aggregazione per le famiglie. Il progetto è occasione di incontro e di condivisione in un contesto
multiculturale.

Continuità

Il progetto Continuità, condiviso nelle sue linee di massima a livello territoriale, è finalizzato a :

  • promuovere percorsi significativi tra la scuola dell’infanzia e primaria al fine di aiutare i bambini ad affrontare il passaggio tra i due ordini di scuola con serenità, curiosità e maggiore consapevolezza
  • stabilire un momento di raccordo e coordinamento tra le modalità di lavoro didattico dei due ordini di scuola.

Il progetto sarà svolto dalla sezione dei 5 anni con le classi prime e quinte delle scuole primarie ”Verdi”. Finanziato con il Fondo d‟Istituto.
 

Diversità e complessità: come accogliere le diverse forme del disagio nella Scuola dell’Infanzia

Il progetto proposto dal comune di Carpi, si propone come finalità l’accoglienza e la valorizzazione dei molteplici modi di essere e di esprimersi dei bambini alla scuola dell'infanzia, creando contesti relazionali di “benessere". Il progetto di tipo laboratoriale vedrà l’intervento di un esperto nell’area della musico-terapia esterno che cercherà di favorire la relazione-integrazione.
Sezioni coinvolte: sezione 5 anni

Muoviti muoviti

Il progetto, nato per iniziativa dell’Assessorato alla Sport e Benessere del Comune di Carpi, si pone gli obiettivi di valorizzare la funzione dell’attività motoria sportiva come rilevante esperienza formativa ed educativa, di sviluppare l’educazione motoria e di avviamento alla pratica sportiva nella scuola in un ottica di sempre più elevata formazione del sistema formativo locale e con una attenzione particolare alle problematiche dell‟integrazione e del disagio fisico-psico-sociale. Il progetto sarà condotto da una esperta per una durata di 18 lezioni (a partire da novembre) presso la palestra della scuola primaria “Verdi”.
Sezione coinvolta: 5 anni
Finanziato dal Comune di Carpi/ Fondazione

Proposta educativa interculturale e linguistica

Il progetto proposto e finanziato dal Comune di Carpi prevede due azioni:

  • La formazione delle insegnanti (corso di lingua inglese e apprendere L2).
  • Laboratori di lingua inglese per i bambini con la presenza di un esperto esterno.

Il progetto prevede numerose proposte al fine di sostenere le competenze espressive dei bambini anche al di là di quelle essenzialmente linguistiche.
Nella formazione sono coinvolte quasi tutte le insegnanti, nei laboratori , solo le sezioni di 3 e 4 anni.

Facciamo intersezione: sviluppo di un’idea di scuola condivisa e che condivide

In continuità con la formazione avvenuta lo scorso anno scolastico con la supervisione e la consulenza di un esperto, sul concetto di intersezione, le insegnanti proporranno attività di comprensione del testo, utilizzando nuovi strumenti di lettura (silence book), favorendo l’avvicinamento del bambino al libro.
Sezioni coinvolte: tutte

Scuola in festa

Preparazione di momenti di festa durante l’anno scolastico per promuovere la socializzazione fra tutti i bambini della scuola e costruire rapporti di fiducia con le famiglie, per favorire l’ integrazione e la partecipazione alla vita della scuola. Finanziato con il Fondo d’Istituto.
Istituto Comprensivo Carpi zona nord a.s. 2015/2016
 

Attività di Laboratorio / iniziative

Nel momento in cui si elabora un progetto educativo, è necessario considerare l’insieme dei contesti di vita che circondano il bambino, utilizzando tutti gli strumenti possibili per favorire il confronto con le agenzie educative disponibili.
Le uscite a scopo didattico offrono al bambino l’opportunità di esplorare e osservare l’ambiente sociale e naturale.
Le uscite saranno precedute da conversazioni, formulazione di ipotesi, spiegazioni, preparazione del materiale necessario e saranno seguite da discussioni, rielaborazioni e attività volte a riprendere le esperienze vissute.
Castello dei ragazzi – Biblioteca Falco magico
Musei di Palazzo Pio
Libreria Mondatori
Ludoteca
Oasi La Francesa
Fattorie didattiche
Teatro
CEAS
Sezioni coinvolte: tutte

POF 2014 2015

“A come accoglienza”

La fase dell’inserimento dei bambini nuovi arrivati è un momento estremamente delicato e, a volte, il tempo impiegato in questa attività può prolungarsi nell’ottica di una personalizzazione dell’intervento educativa. L’accoglienza è una pratica costante che utilizziamo per promuovere il benessere e l’integrazione di ciascuno nella scuola dell’infanzia.

L’ambientamento e l’accoglienza rappresentano così due momenti essenziali e preliminari finalizzati ad un’integrazione serena dei bambini e delle bambine nella realtà scolastica.

La scuola dell’infanzia è coinvolta, oggi, anche in un nuovo processo di integrazione di bambini provenienti da gruppi etnici immigrati nel nostro paese. È molto importante, allora, definire l’approccio, l’accoglienza e l’incontro tra etnie diverse e i valori delle altre identità etno – linguistiche.

La comunicazione, la relazione affettiva, il clima rassicurante ed accogliente saranno altrettanti impegni di una regia attenta e partecipata da parte delle insegnanti.

Particolare attenzione verrà posta agli incontri con le famiglie al fine di conoscere la loro cultura e promuovere attività ed esperienze finalizzate a favorire scambi culturali.

Sezione coinvolta: 3 anni

Continuità

Il valore del Progetto Ponte è prevalentemente simbolico e non contenutistico; il percorso è infatti finalizzato a:

favorire la “visibilità”,per il bambino e le famiglie coinvolte, del passaggio tra i due ordini di scuola”;
offrire, anche materialmente attraverso la “valigetta”, forme di rassicurazione psicologica per il bambino che affronta un ambiente nuovo;
stabilire un momento di raccordo e coordinamento (anche solo per alcuni giorni) tra le modalità di lavoro didattico dei due ordini di scuola.

“Facciamo intersezione: sviluppo di un’idea di scuola condivisa e che condivide”

Le insegnanti si formeranno, con la supervisione e la consulenza di un esperto, sul concetto di intersezione, sul lavoro di comunicazione e relazione con le famiglie e sul conoscere strumenti atti ad eventuali progetti di intersezione in un’ottica interculturale.

Sezioni coinvolte: tutte

Parteciperanno alla formazione anche le docenti della scuola dell’infanzia “Sergio Neri”

“Muoviti muoviti”

II presupposto di questo progetto intende essere il diritto dei bambini di essere felici, di divertirsi, di giocare in armonia e sempre con il sorriso, ma al tempo stesso anche il dovere di imparare le prime e basilari norme comportamentali ed educative. Patrocinato da: Comune di Carpi, sostenuto dalla Consulta allo Sport e Benessere della stessa Amministrazione locale, quale ente di rappresentanza delle società sportive del territorio, coadiuvati dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi.

Finanziato da: Terre D’Argine

Progetto disagio 0-6

Il progetto proposto dal comune di Carpi, si propone come finalità l’accoglienza e la valorizzazione dei molteplici modi di essere e di esprimersi dei bambini alla scuola dell'infanzia, creando contesti relazionali di “benessere". Il progetto di tipo laboratoriale vedrà l’intervento di un esperto di musico-terapia esterno che cercherà di favorire la relazione-integrazione fra bambini e adulti.

Sezioni coinvolte: tutte

Progetto io non rischio!

L’ambiente scolastico rappresenta il luogo ideale nel quale strutturare, articolare e approfondire la cultura della sicurezza affinché nelle nuove generazioni questo concetto venga radicato e diventi stile di vita. Il progetto vuole promuovere la cultura della protezione civile attuando attività di prevenzione (prove di evacuazione).Sezioni coinvolte: tutte

Scuola in festa

Preparazione di momenti di festa durante l’anno scolastico per promuovere la socializzazione fra tutti i bambini della scuola e costruire rapporti di fiducia con  le  famiglie, per favorire l’ integrazione e la partecipazione alla vita della scuola. Finanziato con il Fondo d’Istituto. 

Un libro per tutti

In continuità con la formazione avvenuta lo scorso anno scolastico  con l’esperta Alessia Napolitano che ha consentito l’acquisizione di nuovi strumenti di lettura (silence book), verranno proposte  attività di comprensione del testo  favorendo  l’avvicinamento del bambino al libro.

Sezioni coinvolte: tutte

 

N.B. Le iniziative a cui la scuola aderisce, organizzate dalle diverse agenzie del territorio, possono essere soggette a variazioni in corso d’anno per cause indipendenti dalla volontà delle insegnanti.

Sito realizzato da Nadia Caprotti nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.