Tu sei qui

Progetti

NUOVI PROGETTI 2017/18

Progetto 40° delle Focherini

In occasione del quarantesimo anniversario dalla fondazione della Scuola Secondaria di I grado oggi intitolata alla figura di Odoardo Focherini, si è deciso di celebrare questo evento attraverso un progetto che coinvolga studenti, personale ata, docenti, dirigenti e tutti coloro che, a vario titolo, in questi  40 anni, hanno contribuito a scrivere la storia della scuola. Si tratta di un progetto di identità che permette a tutti gli attori della scuola, mediante un percorso multi e inter disciplinare di conoscere meglio il territorio e, attraverso questo, conoscere meglio se stessi: un progetto che guarda al passato per condurci al futuro.

Il progetto è stato declinato in tre modalità diverse che hanno tempi diversi sia di realizzazione che di durata: il percorso prevede infatti obiettivi a breve, a medio e a lungo termine.

Il primo è uno spettacolo teatrale che, sotto la direzione di un regista esperto, metta in scena alcuni momenti salienti della vita scolastica: protagonisti naturalmente gli studenti che interpreteranno se stessi e altri operatori del mondo della scuola.

Il secondo obiettivo – a medio termine – è una mostra da allestire nei locali della scuola, che avrà come momenti di massima visibilità lo spettacolo teatrale e la festa di fine anno, ma che permarrà anche più a lungo con installazioni permanenti o semipermanenti a ricordo della celebrazione. In occasione dello spettacolo è inoltre prevista la conclusione di un gemellaggio con l’I.C. “Maredolce” di Palermo, avviato lo scorso anno con l’invio di una delegazione carpigiana in Sicilia in occasione dell’anno Focheriniano; tale scambio rappresenterà un momento di importante condivisione culturale e didattica e sarà anche una graditissima occasione per riaccogliere nella nostra scuola, seppur per pochi giorni, l’ex dirigente Vito Pecoraro oggi dirigente scolastico dell’Istituto palermitano.

L’ultimo obiettivo, di più lenta realizzazione, ma permanente a futura memoria è la pubblicazione di un testo che racchiuda la storia della scuola dalla fondazione ai giorni nostri, che ne ripercorra l’evoluzione anche sotto il profilo didattico, non solo per tirare le fila di un percorso iniziato quaranta anni fa ma soprattutto per porre nuovi obiettivi che ci conducano verso il futuro di questo istituto.

OBIETTIVI: Ricostruire la storia della nostra scuola; ri-scoprire l’insieme dei valori di riferimento condivisi per rafforzare l’identità della nostra scuola e consolidare una comunità educante fondata su valori comuni; raccogliere la tradizione dell’Istituto e le buone pratiche di lavoro per consegnarle ai docenti che verranno; coinvolgere una parte della città su un progetto forte di identità; lavorare per competenze ad un progetto concreto.

TEMPISTICA PREVISTA:

Settembre: formazione di un gruppo di lavoro composto da un docente per disciplina che declini il progetto nei dettagli, definisca gli obiettivi didattici e pianifichi risorse e mezzi necessari

Primo quadrimestre: attività in classe/con gruppi interclasse, in orario scolastico/extrascolastico, eventualmente condotte da ex docenti disponibili

Gennaio «settimana delle competenze»: la scuola lavora interamente al progetto, a classi aperte

Febbraio: spettacolo teatrale, eventuale inaugurazione della mostra fotografica e coinvolgimento della cittadinanza e delle autorità.

 

Progetto Legalità

La scuola secondaria di I grado “O. Focherini” ha aderito ad un progetto interscolastico sulla Legalità. Al progetto, che ha come scuola capofila l’I.C. “Anna Frank” di Novi, prendono parte anche l’I.C. “Carpi Centro”,  il Liceo Scientifico Statale “M. Fanti” di Carpi e l’I.C. “S.G. Bosco” di Campogalliano. Ogni scuola modulerà il progetto in modo autonomo, ma sono previsti anche due momenti di condivisione: un corso di formazione per i docenti (periodo ottobre) e uno spettacolo finale al teatro Comunale di Carpi (22 novembre).

Il progetto delle Focherini, rivolto alle classi seconde, declinerà la tematica Legalità in tre modi: Legalità e bullismo;Cittadinanza, immigrazione e identità; Legalità e mafia.

I contenuti verranno affrontati attraverso tre percorsi didattici: approfondimento delle tematiche (brainstorming; letture antologiche; discussione in classe); cineforum pomeridiano (visione del film e dibattito); elaborazione di un prodotto finale.

1. Approfondimento delle tematiche. Dopo una breve introduzione al tema, l’insegnante proporrà ai ragazzi alcune letture antologiche che serviranno da stimolo per un dibattito sull’argomento.

2. Attività di cineforum. Si articola in tre appuntamenti pomeridiani, che si svolgeranno in aula di Musica dalle 14.15 alle 16.45 circa e prevederanno un dibattito finale e un piccolo break.

Jimmy Grimble 9/11     Tutti per uno  16/11    La mafia uccide solo d’estate 30/11

3. Elaborazione di un prodotto finale per il teatro. Lo spettacolo del 22 novembre prevede uno spazio dedicato ad ogni scuola partecipante che, in una decina di minuti, dovrà condividere una sintesi del proprio progetto attraverso un contributo artistico-creativo.

La scuola “Focherini” si concentrerà su una delle tre tematiche scelte: cittadinanza, immigrazione e identità. In particolare: i ragazzi in un primo momento introdurranno il progetto, rendicontando brevemente i percorso scelti e le attività svolte, selezionando eventualmente dei video o dei brani significativi; poi, attraverso un piccolo sketch di battute lapidarie alcuni studenti rifletteranno sul senso dell’essere e del sentirsi italiani.

 

Progetti integrazione

“IL CROCUS DELLA MEMORIA”

L’adesione al progetto Crocus nasce dall’esigenza di insegnare ai ragazzi e rinnovare nella comunità locale la memoria del milione e mezzo di bambini ebrei e delle migliaia di altri bambini che morirono nell’Olocausto. Il colore giallo del fiore rievoca il colore giallo della stella di David che gli ebrei erano costretti a cucire sui loro vestiti. Il progetto prevede la partecipazione di circa 10 alunni, in particolare di alunni con disabilità, appartenenti alle classi seconde e terze di diverse sezioni dell’istituto. Il percorso progettuale è basato sull’interazione e la collaborazione tra tutti i componenti del gruppo lavoro. Oltre alla piantumazione di 100 bulbi di crocus posizionati a forma di Stella di David ne “Il Giardino del Giusto” della scuola “O. Focherini”, in aula saranno svolte attività frontali e laboratoriali sul tema dell’Olocausto.

LABORATORIO DI CUCINA

Si tratta di un percorso laboratoriale per giovani cuochi. L’attività verrà condotta da una chef d’esperienza che lavorerà sulle autonomie personale attraverso un’attività che trova un alto indice di  gradimento.Il  percorso  viene  strutturato  per  la  realizzazione  di  un  menù  completo:  antipasto,  primo, secondo e dolce. Ogni incontro di 1,5 ore vede la preparazione di un piatto, che i ragazzi porteranno a casa (da cuocere o da fa r assaggiare).  Viene rilasciata la ricetta al termine di ogni incontro in modo che i ragazzi la possano ripetere anche con nonni e genitori.

 

RI ...ENTRIAMO IN GIOCO (PON FSE PREVENZIONE AL DISAGIO)

A. PING PONG Laboratorio di gioco: si coinvolgono i ragazzi in un’attività di gioco per stimolarne sportività, competitività, costanza, concentrazione e far comprendere loro l’importanza dell’allenamento. Metodologie didattiche: spiegazione delle regole attraverso la pratica del gioco, sperimentazione delle varie tipologie di gioco che il ping pong può offrire: individuale (singolo) di squadra (doppio). Carattere innovativo: valorizzazione di uno sport molto praticato, ma poco assimilato attraverso un allenamento ed un’impostazione professionale. Risultati attesi: miglioramento dell’autocontrollo, della concentrazione,dell’autostima, sviluppo di capacità motorie e gratificazione attraverso il gioco. Acquisizione di competenze spendibili in contesti sociali ricreativi molto presenti sul territorio.

B. BASEBALL Laboratorio di gioco: si coinvolgono i ragazzi in un’attività di gioco per stimolarne sportività, competitività, costanza, concentrazione e far comprendere loro l’importanza dell’allenamento. Metodologie didattiche: attivazione di giochi propedeutici al Baseball, spiegazione delle regole attraverso la pratica del gioco. Piccoli tornei a partecipazione mista ragazzi e ragazze. Risultati attesi: miglioramento dell’autocontrollo, della correttezza, della concentrazione,dell’autostima, sviluppo di capacità motorie e gratificazione attraverso il gioco. Acquisizione di competenze spendibili in contesti sociali ricreativi.

C. LABORATORIO DI TEATRO Il laboratorio, attraverso esercizi fisici, sensoriali, giochi didattici e di gruppo e tramite l’uso della voce, dei gesti e dello spazio, favorisce l’acquisizione di una maggior consapevolezza e sicurezza del sé, promuovendo l’integrazione del singolo all’interno nel gruppo a aumentandone l'autostima. Il progetto prevede, attraverso attività laboratoriali, la preparazione di un vero spettacolo teatrale da realizzare alla fine del corso, alla presenza della cittadinanza. Risultati attesi: aumento dell’autostima e della capacità di relazionarsi coi pari anche in momenti di forte intensità emotiva.

D.  ROBOTICA Il laboratorio di Robotica  si prefigge lo scopo di introdurre una didattica innovativa della cultura scientifica e tecnologica. Gli studenti saranno incoraggiati a sviluppare in modo autonomo procedure informatiche efficienti, progettando algoritmi di controllo per poi tradurli in linguaggio di programmazione Metodologie didattiche: iI progetto verrà realizzato attraverso attività laboratoriali di gruppo, attraverso la pratica del learning by doing e problem solving  attraverso  la creazione di robot programmabili. Il gruppo parteciperà  alla competizione nazionale di Robotica

(First Lego League 2017). Risultati attesi: acquisire metodi per la risoluzione dei problemi; stimolare la capacità di analisi, la capacità organizzativa e la capacità di comunicare attraverso l’operatività; acquisire la capacità di assumere ruoli costruttivi e collaborativi all’interno del gruppo; saper organizzare i dati del problema da risolvere; sviluppare le possibili strategie risolutive del problema mediante schemi o grafici utilizzando la sequenza delle istruzioni che dovranno essere impartite al robot; tradurre gli algoritmi in un linguaggio di programmazione per l’RCX; saper individuare le problematiche software o hardware in caso di funzionamento non corretto del robot.; apprendere competenze relative all’uso delle nanotecnologie, mediante le attività di laboratorio; acquisire di competenze  tecnologiche spendibili in contesti didattici e non.

 

E. RECUPERO DI MATEMATICA Il modulo “ricette di matematica” intende potenziare le competenze di base di Matematica, è destinato ad alunni frequentanti le classi  seconde e terze che necessitano di recuperare  capacità di logiche matematiche oltre ad alcuni ragazzi con bisogni educativi speciali. Modalità didattiche previste: lavoro per problem solving che prevede  3  fasi: individualizzazione e studio  del problema , discussione di gruppo sulle strategie risolutive o pianificazione delle attività di realizzazione di un prodotto, esecuzione. Tali attività si avvarranno  dell’ausilio degli strumenti informatici  per la ricerca e condivisione delle informazioni, di software specifici per la didattica della matematica. Si coinvolgono i ragazzi in un’attività di gruppo  pensata per l’aiuto reciproco  ( anche con alunni BES) e volta a sviluppare la capacità di condividere le strategie risolutive e l’analisi dei problemi. Metodologie didattiche: il progetto verrà realizzato attraverso attività laboratoriali di gruppo, attraverso la pratica del learning by doing e problem solving  attraverso  la creazione di manufatti e mediante l’esperienza concreta della applicazione di modelli matematici. Risultati attesi: Aumento dell’autostima e delle capacità  logiche e di risoluzione dei problemi.; miglioramento della percezione di una materia considerata ostica attraverso il suo utilizzo nella quotidianità; consolidamento delle competenze sociali per il lavoro di gruppo; acquisizione di competenze  tecnologiche spendibili in contesti didattici e non.

F. GIORNALINO DELLA SCUOLA L’attività viene svolta durante il laboratorio del pomeriggio e rappresenta un’occasione per avvicinare in modo divertente gli studenti alla scrittura e alla multimedialità. Nell’orientare, se non alle future scelte professionali, certamente alle più vicine scelte scolastiche o anche solo nell’instillare, negli studenti, la consapevolezza di una propensione o di una passione, il corso si propone come obiettivi precipui: far conoscere i fondamenti della professione giornalistica e il lavoro di redazione; pubblicizzare le attività e i momenti significativi della scuola, attraverso la viva voce degli alunni; insegnare agli studenti a raccogliere, selezionare e comunicare le informazioni. Il laboratorio, attraverso sentieri interdisciplinari, punta dritto all’acquisizione di competenze metacognitive (la capacità di elaborazione, scoperta, metodo) e fantacognitive (la capacità di intuizione, invenzione, trasfigurazione) e sono il luogo più adatto per sviluppare la comunicazione, la socializzazione e l’autonomia.

 

Gemellaggio Focherini- I.C. Maredolce di Palermo

In occasione dello spettacolo per il 40° Focherini, è inoltre prevista la conclusione di un gemellaggio con l’I.C. “Maredolce” di Palermo, avviato lo scorso anno con l’invio di una delegazione carpigiana in Sicilia in occasione dell’anno Focheriniano; tale scambio rappresenterà un momento di importante condivisione culturale e didattica e sarà anche una graditissima occasione per riaccogliere nella nostra scuola, seppur per pochi giorni, l’ex dirigente Vito Pecoraro oggi dirigente scolastico dell’Istituto palermitano.

 

Viaggio della memoria in Alsazia

Il progetto si inserisce in un discorso più ampio legato alla figura di Odoardo Focherini (a cui la nostra scuola è dedicata): alla sua esperienza nei campi di concentramento e al suo disperato tentativo di superare le diversità culturali e razziali. Muovendo da tale tematica, il progetto intende sviluppare una proposta didattica centrata sull’approfondimento del concetto di integrazione in senso lato e di Europa in particolare. Intersecando argomenti relativi a varie discipline come storia, lingue straniere (francese e tedesco), letteratura italiana, geografia e, non ultima, Cittadinanza e Costituzione, si vuole guardare all’idea di Europa come massima espressione di Unione e inte(g)razione tramite un percorso che ponga l’attenzione sulla labilità e la flessibilità dei confini territoriali. Confini che si definiscono come frontiera ma che diventano luogo di incontro e di scambio, nell’ottica di una convivenza civile e transnazionale; confini che sono dunque al contempo espressione e imposizione di identità nazionali. Il nostro obiettivo dunque, nel tentativo di formare cittadini attivi e consapevoli, è precipuamente quello di superare l’idea di un’Europa dei confini per lasciare spazio al concetto ideale di Europa sconfinata. Il progetto che, nella sua articolazione, si presenta come un progetto prevalentemente didattico, necessita di una preparazione sia per i docenti che per i discenti. Inoltre, per riflettere sull’importanza di tale esperienza, gli studenti rendiconteranno il loro viaggio nel corso della festa di fine anno e della cerimonia dell’anniversario della scuola.

 

NUOVI PROGETTI 2016/17

Educazione alla legalità

La Scuola sente fortemente il bisogno di formare i propri allievi ad una sensibilità sempre maggiore in merito a dinamiche di rispetto e legalità. In particolare, con l’aiuto di esperti qualificati, verranno affrontati, in laboratori di approfondimento, i temi dell’uso delle nuove tecnologie e le possibili devianze ad esso connesse come il cyber-bullismo. Verranno poi valorizzate maggiormente l’educazione civica e l’educazione alla legalità durante le ore di lezione curricolare.

Progetto di prevenzione al cyberbullismoProgetto in sperimentazione quest'anno in tutte le classi primedella scuola Focherini che nasce dalla necessità emergente di informare ed attrezzare genitori e ragazzi sui pericoli della rete internet, cellulari e social network, educando ad un buon uso della tecnologia. Il progetto programmato nei mesi di novembre-dicembre prevede il coinvolgimento dei ragazzi, anche con interventi di esperti nel settore (cooperativa Lumaca). Il progetto include serate informative per i genitori.

 

Progetti integrazione

“ESPRESSIVITÀ E IMPROVVISAZIONE, DAL GIOCO ALL’INTERAZIONE SOCIALE”.

Laboratorio di attività teatrale che si realizza secondo la metodologia dei pedagoghi teatrali A. Chesner e J. Alschitz. Viene condotto  da esperto esterno alla scuola tra gennaio e marzo 2017 e rivolto ad un gruppo di ragazzi con disabilità e alcuni compagni di classe per dieci incontri da 1 ora ciascuno.

“ATTIVITA’ MOTORIA ADATTATA”

Intervento di personale esterno specializzato nel corso delle ore di educazione motoria della classe, in affiancamento al docente curricolare, con l’obiettivo di favorire la partecipazione e l’espressione dei ragazzi con disabilità tenendo conto delle possibilità, delle difficoltà e dei ritmi di apprendimento di ciascuno.

 

Restare in… gioco.

 

Il progetto si rivolge ai ragazzi della scuola secondaria inferiore di 1° che risultano a rischio di dispersione scolastica e di emarginazione sociale.

L’intento di questo percorso è quello di mostrare come una strategia alternativa e facilmente percorribile possa favorire gli alunni in difficoltà, creando le condizioni migliori per l’apprendimento. L’attività si rivolgerà ad alunni che verranno segnalati dai loro rispettivi Consigli di Classe e includerà il “Progetto Botteghe” promosso dal CFP Nazareno e patrocinato dall’Unione Terre d’Argine.

 

Il Giornalino della scuola “Focherini Future”

Dalla fine dello scorso ano scolastico si è costituita la redazione del giornalino delle Focherini  formata da una dozzina di ragazzi e da 4 insegnanti. Dopo un piccolo corso di giornalismo hanno scelto il nome del giornale – Focherini Future – e sono riusciti a produrre la prima edizione della nuova rivista scolastica.

Si tratta di un giornale a colori di otto pagine di racconti, descrizioni, interviste, recensioni, news e quant’altro abbia a che fare con le Suole Medie Focherini. Il giornale viene anche distribuito  dai ragazzi attraverso una capillare rete di smistamento.

La redazione del giornalino – che conta di uscire anche quest’anno con almeno due numeri di “Focherini Future” – è in realtà una specie di laboratorio creativo di scrittura, disegno, elaborazione di contenuti. Attraverso il confronto vengono prese decisioni editoriali e viene proposta una certa immagine della scuola; anche così come la vedono i ragazzi.

 

Potenziamento delle lingue straniere

La riforma della scuola prevede per la scuola secondaria di primo grado lo studio di due lingue comunitarie: l’Inglese per tutte le classi ed una seconda lingua a scelta dei ragazzi e delle famiglie.

Nella nostra scuola in tutte le classi oltre all’inglese si studiano il francese o il tedesco.

Nel nostro istituto è previsto l’ampliamento dell’offerta formativa lingue straniere attraverso diverse attività:

spettacolo teatrale e workshop in lingua inglese della compagnia “il theatrino” per le classi  seconde e terze nelle date 12-13/02/16
spettacolo teatrale e workshop in lingua francese della compagnia “Lingue senza frontiere” per le classi prime, seconde e terze nelle date 07-08/03/16
corso di potenziamento con insegnante madrelingua inglese, finanziato dalle famiglie (15 ore in orario pomeridiano da gennaio per un’ora a settimana, in piccoli gruppi di circa 15 alunni); p
gli insegnanti di lingue potranno proporre, se lo reputano necessario, corsi di consolidamento/recupero per gli alunni delle classi terze in vista della prova d’esame.

Il CLIL: un modo nuovo di "fare scuola”

Questa metodologia crea occasioni nelle quali gli alunni possano manipolare dei concetti delle diverse discipline quali scienze, storia dell'arte o geografia, per farli propri e per acquisire le competenze sia disciplinari specifiche ma anche linguistiche, ed il tutto viene fatto in inglese!
L’uso autentico della lingua (non fittizio, basato su simulazioni finalizzate solo all'esercizio delle funzioni comunicative) è garantito dal contenuto non-linguistico dell’attività. In particolare sono state fatte lezioni in compresenza tra la prof.ssa Serra e la prof.ssa Bertazzoni, le scienze in particolare sono una materia assai popolare per l’approccio CLIL perché permette di fare esperimenti e laboratori.
 

 

SPAGNOLO PER ALUNNI DI CLASSE PRIMA SECONDA E TERZA DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO FOCHERINI

Il progetto è rivolto agli alunni frequentanti la scuola media Focherini interessati allo studio della lingua spagnola. Potranno partecipare gli alunni che avranno ottenuto nella valutazione quadrimestrale almeno la sufficienza in entrambe le lingue curricolari. Il corso si articola in 8 lezioni pomeridiane di un’ora e mezzo ciascuna (totale 12 ore). Tali lezioni partiranno nel mese di febbraio e si svolgeranno per i successivi due anni, con l’obiettivo di raggiungere un livello di conoscenza A1, nel corso dei tre anni.

La docente è la professoressa Riccio, del comprensivo Carpi Nord. (laureata in lingua e letteratura Inglese e spagnola). 

 

Torneo di lettura

 

E’ un’iniziativa di promozione alla lettura rivolta a tutte le classi della Scuola Secondaria di Primo Grado, da tenersi nel corso dell’anno scolastico 2015/2016. La proposta è quella di realizzare un torneo di lettura tra le classi, un vero e proprio campionato, con tanto di giochi, punteggi, classifiche, e premiazione dei vincitori. Il torneo di lettura è una attività di motivazione alla lettura e di "avvicinamento" attraverso il gioco a vari generi letterari, presi da una bibliografia aggiornata con le ultime "tendenze" della letteratura per ragazzi; i ragazzi sono inoltre incentivati a frequentare la biblioteca della città e vengono a conoscenza delle attività proposte.

 

Laboratorio di Pittura Zentangle

L’attività si svolgerà per 10 lezioni da un 1,5 ore , tenute dal prof. Morra, docente di ed. artistica presso scuola O. Focherini, nel laboratorio di Arte per il lavoro pratico-pittorico.

L'attività è rivolta agli alunni delle classi I° Gli zentangle sono "letteralmente" degli scarabocchi, oppure vengono considerati dei veri e propri disegni astratti, realizzati secondo delle precise strutture, che si ripetono su un foglio bianco, ricalcati con l'inchiostro di una penna nera. Questi scarabocchi nascono dalle menti creative e geniali, di due storici dell'arte, Maria Thomas e Rick Roberts, molto celebri negli Stati Uniti d'America, per aver inventato un nuovo nome, legato a un manufatto artistico, lo  zentangle, rendendolo addirittura un marchio. Si realizzeranno delle scatole e tele dipinte. Durante il corso saranno fornite nozioni e dimostrazioni pratiche sulla tecnica della pittura e sulla decorazione Zentangle. Saranno accompagnati passo-passo nell’utilizzo dei materiali e della migliore tecnica che li possa portare a decorare la scatola in legno e tela con soggetti: animali fantastici dal repertorio Zentangle.

 

Nuovi Progetti 2015 2016

 

Educazione alla salute

Per tutte le classi seconde sono previsti incontri con personale esterno dell’AVIS e della Croce Rossa Italiana per sensibilizzare i ragazzi nei confronti di tematiche legate al benessere e alla prevenzione.

Per completare il percorso iniziato con la visita ad Expo 2015 le classi seconde e terze  parteciperanno a progetti proposti dal CEAS: “Nutrire il pianeta energie per la vita” e “Spreco no grazie” per approfondire gli aspetti relativi al consumo responsabile, promuovendo buone pratiche per limitare gli sprechi di acqua, energia, risorse naturali e cibo. Nelle classi prime è proposto il percorso “Non Cambiare il Clima Cambia Tu” sempre finalizzato a fornire ai ragazzi un quadro generale sulle principali problematiche ambientali sia a livello locale che globale ed a far comprendere la rilevanza dei comportamenti e delle scelte individuali.

Sono possibili, a discrezione del Docente, altre attività laboratoriali come l’Educazione Alimentare, l’attività multidisciplinare di prevenzione dell’abitudine al fumo e all’uso di sostanze (“liberi di scegliere”).

Per tutte le classi prime viene proposta l’attività Il Cellulare e le onde invisibili.

 

Progetto “Energia e ambiente per un futuro sostenibile”

Progetto interdisciplinare (Tecnologia e Scienze) in collaborazione con l’Istituto Tecnico Da Vinci di Carpi volto a sensibilizzare i ragazzi sull’uso delle fonti energetiche non rinnovabili e sull’inquinamento del nostro pianeta per una sostenibilità ambientale. L’obiettivo è quello di modificare il rapporto tra i nostri ragazzi e l’ambiente in cui vivono attraverso una modificazione dei loro comportamenti.

 

Progetto “Raccolta differenziata”

Progetto realizzato in collaborazione con AIMAG per sensibilizzare gli alunni ad adottare opportuni comportamenti atti ad ottenere una suddivisione e uno smaltimento più eco-sostenibili dei rifiuti. Educatori ambientali effettueranno interventi in tutte le classi nel mese di novembre.

Sportello d'ascolto con lo psicologo

Attivazione di uno sportello d’ascolto per gli alunni che ne facciano richiesta, previa autorizzazione a tali incontri dei genitori, in orario scolastico nel corso del secondo quadrimestre.

 

 

 

 

 

Progetti Integrazione

 “Circol’abile”. Progetto di circo integrato (giocoleria, acrobazia ed equilibrismo) proposto nel secondo quadrimestre ad un gruppo di alunni con disabilità affiancati da compagni di classe e condotto da esperto esterno per 9 incontri da un’ora ciascuno.
“Espressività e improvvisazione, dal gioco all’interazione sociale”. Il laboratorio si realizza secondo la metodologia dei pedagoghi teatrali A. Chesner e J. Alschitz,  viene condotto da esperto esterno alla scuola e rivolto ad un gruppo di ragazzi certificati con alcuni compagni di classe per otto incontri da 1 ora ciascuno, nel secondo quadrimestre.
“Attività motoria adattata”. Intervento di personale esterno specializzato nel corso delle ore di educazione motoria della classe, in affiancamento al docente curricolare, con l’obiettivo d favorire la partecipazione e l’espressione dei ragazzi con disabilità tenendo conto delle possibilità, delle difficoltà e dei ritmi di apprendimento di ciascuno.

 

‘Percorso di approfondimento storico: “La Scelta”

Alcune classi terze della Scuola Media O.Focherini aderiscono al progetto di approfondimento storico “La scelta” proposto dall’associazione “Educamente”. Gli esperti interverranno nelle classi presentando - attraverso documenti, foto e filmati d’epoca - un itinerario di approfondimento delle tematiche relative alla Resistenza durante la seconda guerra mondiale. I laboratori sono patrocinati dal comune di Carpi e sostenuti dall’ANPI di Carpi. La proposta didattica  è strutturata in due incontri in classe della durata di due ore ciascuno.

 

Gemellaggio Focherini-Hauptschule UNESCO

Nell'ambito delle iniziative volte alla promozione delle lingue straniere, la scuola secondaria di primo grado “O. Focherini” partecipa a un progetto di scambio scolastico con la Hauptschule UNESCO di Mondsee (Austria).

Tale gemellaggio emerge dalla convinzione che l'esperienza dello scambio tra studenti rappresenti uno degli strumenti possibili, e probabilmente più efficaci, per vivacizzare e stimolare l'insegnamento e lo studio di una lingua straniera. L'apprendimento, se veicolato tramite un'esperienza di vissuto personale, influisce infatti sulla sfera emotiva, assumendo così uno spessore qualitativo che si ripercuote positivamente sulla motivazione allo studio della lingua e sulla formazione personale dell'individuo.

Il progetto si articola in più fasi: viene avviato con la corrispondenza epistolare fra gli alunni delle classi seconde che studiano tedesco e gli alunni austriaci che studiano italiano e prosegue, nel terzo anno, con il soggiorno alternato a Carpi e a Mondsee dei due gruppi. In questo a.s. dal 8/02/16 al 13/02/16 circa 20 ragazzi delle Focherini andranno a Mondsee, dal 09/05/16 al 13/05/16 i ragazzi di Mondsee saranno ospitati.

 

Gite e viaggi d’Istruzione

Expo 2015 Tutte le classi II e III della Scuola secondaria si sono recate all’Expo di Milano per approfondire i temi dell’alimentazione e dello sviluppo sostenibile. E’ stata anche occasione interessante di presa visione del contesto globale e internazionale nel quale viviamo.
Classi prime Gita di un giorno (data e luogo da definire).
Classi seconde Anche quest’anno la scuola si fa carico dell’organizzazione della gita in Valsugana di tutti i ragazzi delle classi seconde. Sono quasi 3 giorni di escursioni in montagna di percorsi guidati, di laboratori tematici, di serate trascorse insieme con allegria e creatività. E’ momento di condivisione forte tra ragazzi e docenti. Per molti degli alunni partecipanti è la prima occasione di socializzazione e convivenza lontani dalla famiglia.
Classi terze Gita di 2/3 giorni (data e luogo da definire).

 

Giochi Linguistici

Ogni settimana verrà esposto in ogni classe partecipante (Secondaria Focherini) un elenco di 5 giochi linguistici da risolvere a casa entro la settimana successiva. Le soluzioni saranno consegnate agli insegnanti di lettere per la correzione. La settimana seguente saranno esposte in classe le soluzioni ai giochi svolti insieme alla classifica di coloro che hanno ottenuto i punteggi migliori. Verrà altresì proposta una nuova batteria di giochi linguistici. Così via per tutto l’anno. Coloro che alla fine dell’ano scolastico avranno raggiunti i punteggi più alti, e la classe che otterrà complessivamente la miglior prestazione, saranno premiati vincitori. A seconda delle classi frequentate i giochi avranno coefficienti di difficoltà diversi

 

Girls code it better

Il progetto  Girls code it better si propone di avvicinare le ragazze alla tecnologia, all’informatica e al coding. Si tratta di un percorso extra scolastico di 45 ore con un approccio di tipo pratico e divertente che incoraggia le ragazze a scoprire le proprie attitudini. L’obiettivo è quello di incoraggiare le ragazze a prendere in considerazione percorsi di studio e di carriera scientifici-tecnologici o a potenziare la propria formazione con competenze oggi imprescindibili.  Il percorso, che utilizza una metodologia didattica per problemi e progetti, è guidato da un coach-docente e da un maker.

 

Laboratorio di robotica

In questo secondo anno si è formato un gruppo di lavoro formato da 4 docenti e molti alunni di seconda e terza. Per le classi prime il laboratorio di robotica è inserito nei laboratori del venerdì con numerose adesioni.

Un gruppo scelto di ragazzi, parteciperà alla gara nazionale della First Lego League il 6 febbraio 2016 a Pistoia.

 

 

 

 

 

 

 

Arte e scienze

Il concorso "Adotta Scienza e Arte nella tua classe"  si propone  di sensibilizzare gli alunni sui temi della scienza e dell'arte proponendo loro una sfida: realizzare un'opera grafica originale, sulla base di uno spunto costituito da una citazione di un celebre scienziato. 

Il disegno sotto riportato ha vinto la precedente gara nazionale ottenendo il maggior numero di "Mi piace" su facebook.

 

Music Lab

In alcune classi verrà realizzato in via sperimentale un percorso di visione e ascolto di Video Musicali volto a sviluppare un approccio di conoscenza critica rispetto ad un ambito artistico espressivo commerciale dagli studenti molto frequentato. La collaborazione tra le discipline di lettere e lingua Inglese darà la possibilità di veicolare, attraverso un progetto accattivante, un approfondimento meno classico ma non per questo meno serio della prima lingua di studi. Le conoscenze acquisite a fine percorso dagli studenti potranno essere condivise dagli stessi in sede di esame orale.

 

Laboratorio di Cartapesta

L’attività si svolgerà per 10 lezioni da un 1,5 ore , tenute dal prof. Morra, nel laboratorio di Arte per il lavoro pratico-pittorico. l'attività è rivolta agli alunni delle classi I°

Strappare, miscelare e impastare sono le tre cose che piace di più fare ai ragazzi. La ricetta è un semplice foglio di giornale o carta o qualsiasi oggetto da riciclare unito ad un lavoro di gruppo. L’unico obiettivo per tutti è quello di lavorare, dimostrando la propria capacità, la propria espressività attraverso i colori, la manualità dando vita ad un oggetto (burattini, maschere ecc.) “nato dal nulla” a cui dare una vita, un nome e un’anima (la voce).

Si realizzeranno le MASCHERE VENEZIANE

Durante il corso saranno fornite nozioni e dimostrazioni pratiche sulla tecnica della cartapesta e sulla specifica maschera, sul contesto storico. Saranno accompagnati passo-passo nell’utilizzo dei materiali e della migliore tecnica che li possa portare a decorare la maschera in cartapesta con decorazioni in foglia d’oro, colori,minuteria interamente fatte a mano. La maschera è un artefatto per eccellenza, compare fin dai primi secoli nella storia dell’uomo, assume diversi significati nel tempo, sia carnevaleschi, sia religiosi ma soprattutto teatrali oggi. E’ il celarsi, l’immaginare di essere un altro “io”.

 

POF 2014 2015

Progetti di plesso: ambiti formativi potenziati

Gli ambiti formativi che nel corso degli anni si è cercato di potenziare, individuandoli come elementi strategici per offrire una formazione completa e qualificata ai nostri studenti, sono i seguenti:

A scuola di solidarietà... la Scuola incontra il mondo del volontariato di Carpi

Il progetto, sperimentato nell'anno scolastico 2010/11, coinvolge le 8 classi prime del nostro istituto. Viene proposto un percorso di sensibilizzazione alla cultura della solidarietà e conoscenza delle associazioni del territorio e delle tematiche da loro trattate.

La modalità di incontro sarà interattiva e basata su attività laboratoriali e ludico didattiche, utilizzando video, cartelloni, attività simulate e giochi

Attività aggiuntive per le classi terze

Anche nelle classi terze si realizzano per i ragazzi attività formative aggiuntive.

Le attività sono:

  • Avvio allo studio della lingua latina (primo quadrimestre)
  • Cinema”9003”: cineforum pomeridiano con proiezione di un film di carattere storico e a seguire dibattito.
  • Educazione all’affettività, con l’intervento in classe di personale del Consultorio di Carpi
  • 27 gennaio: giornata della Memoria con proiezione di un film (avente a tema l’Olocausto) per tutte le classi terze (divise a turni) in Aula Magna
  • Visita al planetario di San Giovanni in Persiceto

Attività motoria

Le lezioni curriculari di Scienze Motorie e Sportive si svolgono nella palestra della scuola resa nuovamente agibile dopo le lesioni subite dagli eventi sismici e nella tensostruttura polifunzionale antistante denominata campo multisport “Guerrino “CICCIO” Silingardi” a disposizione del comprensivo. Si utilizzano anche le aree sportive esterne adiacenti alla palestra e i campi di calcetto della Società Sportiva Virtus. Nel corso del triennio si svilupperanno molteplici attività sportive seguendo i criteri della programmazione curriculare ( calcio, calcetto, pallamano, pallavolo, pallacanestro, atletica leggera, tennis tavolo, tennis, baseball, badminton, bocce, pallatamburello, rugby, ecc. ).

Manifestazioni e attività previste:

  • Corsa campestre d’istituto; Campestre Coppa Fiat Modena;
  • Giochi della Gioventù Coni classi 1^ (fase d’istituto, fase provinciale)
  • Giochi Sportivi Studenteschi (fase comunale, fase provinciale ed eventuali fasi regionali e nazionali);
  • Il ragazzo e la ragazza più veloci della scuola media O. Focherini;
  • Manifestazioni sportive offerte dal territorio, dagli Enti locali e Società Sportive e dal Miur.
  • Progetto “Anderlini first class”, per le classi 1^, avviamento alla conoscenza del gioco della pallavolo con la collaborazione di esperti della Scuola di Pallavolo ANDERLINI, finalizzato alla realizzazione di un torneo di qualificazione nelle ore di gruppo sportivo e di una fase finale provinciale al Palanderlini di Modena.
  • Progetto "il Rugby va a scuola", in collaborazione con formatori della federazione italiana rugby che affiancano il docente con attività di approccio alla disciplina, 3/4 incontri per classe.
  • Progetto L.J volley school palleggia con noi: in collaborazione con L.J VOLLEY, istruttori qualificati affiancheranno gli insegnanti per proporre una progressione didattica mirata che possa avviare i ragazzi alla conoscenza delle tecniche base della pallavolo,  4/6 lezioni per le classi 2^ e  3^ dell’istituto;
  • Tornei d’Istituto relativi ai vari sport affrontati all’interno della programmazione;

Centro sportivo scolastico

L’attivazione del Centro Sportivo Scolastico (CSS) pomeridiano, si prefigge l’obiettivo di avvicinare i ragazzi ad un ampio ventaglio di attività motorie scelte tra i vari sport proposti in ambito curriculare e di offrire agli alunni ulteriori opportunità di socializzazione  avvicinandoli in modo divertente ed equilibrato allo sport attraverso metodologie corrette e adeguate all’età.

Le attività si svolgono il lunedì e il giovedì pomeriggio a titolo gratuito.

Obiettivi: approfondire le attività sportive curriculari, sviluppare tornei e fasi d’istituto coinvolgendo il maggior numero di alunni e accedere, in seguito, alle fasi dei Giochi Sportivi Studenteschi (fase intercomunale ed eventuali fasi successive, provinciale, regionale, nazionale).

Inoltre l’associazione GAIA promuove presso la palestra della scuola secondaria di primo grado O. Focherini, a costi ridotti, per tutti gli associati, corsi di pallavolo (per ragazzi delle classi quarte e quinte delle scuola primaria e delle classi prime della scuola secondaria di primo grado) e corsi di pallamano (per i ragazzi delle classi quinte della scuola primaria e delle classi prime, seconde e terze della scuola secondaria di primo grado).

Corso di fumetto

Lavoro in piccolo gruppo volto allo sviluppo del senso di collaborazione, dell'organizzazione del lavoro e delle abilità manuali attraverso l'ideazione, la progettazione e la creazione di un fumetto grazie all'intervento di un esperto fumettista.

Educazione alla legalità

Si è costituita quest’anno una nuova commissione, formata da docenti, che ha come scopo quello di formare i ragazzi della nostra scuola ad una sensibilità sempre maggiore in merito a dinamiche di rispetto e legalità. In particolare, con l’aiuto di esperti qualificati, verranno affrontati, in laboratori di approfondimento, i temi dell’uso delle nuove tecnologie e le possibili devianze ad esso connesse come il cyber-bullismo. La commissione studierà poi un modo per valorizzare maggiormente l’educazione civica e l’educazione alla legalità durante le ore di lezione curricolare.

Progetto di prevenzione al cyberbullismo Progetto in sperimentazione quest'anno in tutte le classi della scuola Focherini che nasce dalla necessità emergente di informare ed attrezzare genitori e ragazzi sui pericoli della rete internet, cellulari e social network, educando ad un buon uso della tecnologia. Il progetto programmato nei mesi di novembre-dicembre è sviluppato principalmente dagli insegnanti di Lettere e Religione e prevede un percorso con letture commentate ed attività in classe che vedano il coinvolgimento dei ragazzi, anche con interventi di esperti nel settore (cooperativa Lumaca e Giravolta). Il progetto prevede due serate informative per i genitori.

La Scuola sta valutando la possibilità di dar vita ad uno “sportello di counseling” volto all’agio scolastico

Educazione alla salute

Per tutte le classi seconde sono previsti incontri con personale esterno dell’AVIS e della Croce Rossa Italiana per sensibilizzare i ragazzi nei confronti di tematiche legate al benessere e alla prevenzione. Sono possibili, a discrezione del Docente, altre attività laboratoriali come l’Educazione Alimentare, l’attività multidisciplinare di prevenzione dell’abitudine al fumo e all’uso di sostanze (“liberi di scegliere”). Per tutte le classi viene proposta l’attività Il Cellulare e le onde invisibili.

Festa della scuola

Festa realizzata e finanziata dal Comitato Genitori, che ha come protagonisti gli alunni, gli insegnanti e le famiglie.

Gita in Valsugana

Anche quest’anno la scuola si fa carico dell’organizzazione della gita in Valsugana di tutti i ragazzi delle classi seconde. Sono quasi 3 giorni di escursioni in montagna di percorsi guidati, di laboratori tematici, di serate trascorse insieme con allegria e creatività. E’ momento di condivisione forte tra ragazzi e docenti. Per molti degli alunni partecipanti è la prima occasione di socializzazione e convivenza lontani dalla famiglia.

Integrazione

“L’integrazione scolastica degli alunni con disabilità costituisce un punto di forza della scuola italiana, che vuole essere una comunità accogliente nella quale tutti gli alunni, a prescindere dalle loro diversità funzionali, possano realizzare esperienze di crescita individuale e sociale. La piena inclusione degli alunni con disabilità è un obiettivo che la scuola dell’autonomia persegue attraverso una intensa e articolata progettualità, valorizzando le professionalità interne e le risorse offerte dal territorio.” Nei confronti degli alunni con disabilità la scuola O. Focherini si propone di favorirne la crescita globale, curando le personali esigenze di apprendimento, comunicazione, relazione e socializzazione. Le scelte didattiche vanno nell’ottica di garantire all’alunno disabile interventi  individualizzati agganciati il più possibile alla programmazione di classe. Per i ragazzi che non possono seguire lo stesso percorso dei compagni viene definita una programmazione educativa individualizzata basata sull'analisi del profilo dinamico funzionale. Riconoscendo valore educativo e formativo anche a tutte le attività che stimolano la crescita corporea e psico-affettiva dei ragazzi, il gruppo di sostegno della scuola Focherini, in collaborazione con i docenti curricolari, propone per l’anno scolastico 2014-15 i seguenti laboratori:

  • “Il clown che c’è in me”: ridendo s’impara”: laboratorio di clowneria rivolto a ragazzi con disabilità affiancati da compagni di classe. Lo svolgimento prevede otto incontri settimanali da 1 ora ciascuno, da effettuarsi a partire dal mese di dicembre sotto la guida di esperto esterno alla scuola.
  • “Disabili & sport”: rivolto ad un alunno con disabilità, seguito per un’ora settimanale (10 incontri). Il progetto è promosso dal Centro Sportivo Italiano, che mette a disposizione personale qualificato per affiancare il docente di educazione motoria durante l’attività didattica.
  • “Espressività e improvvisazione, dal gioco all’interazione sociale”:. Il laboratorio si realizza secondo la metodologia dei pedagoghi teatrali A. Chesner e J. Alschitz,  viene condotto da esperto esterno alla scuola e rivolto ad un gruppo di ragazzi certificati con alcuni compagni di classe per otto incontri da 1 ora ciascuno, nel secondo quadrimestre.
  • “Ragazzi & burattini: amici per la pelle”: . laboratorio di costruzione di semplici burattini, animazione e messa in scena, rivolto ai ragazzi con disabilità, sotto la guida di un esperto esterno. Il percorso si snoda in 10 incontri da un’ora ciascuno e si svolge nel secondo quadrimestre.
  • “Sport nella scuola per tutti”: progetto rivolto ad alcuni alunni certificati, affiancati da compagni di classe a rotazione, si svolge settimanalmente per tutto l’anno scolastico. L’attività è promossa da Handball Carpi asd, che mette a disposizione un proprio istruttore qualificato.

Laboratori a classi aperte

Per gli alunni iscritti alla classe prima la scuola propone due cicli di Laboratori a classi aperte, attività facoltative e gratuite da svolgersi il venerdì pomeriggio dalle 14.30 alle 16.00. Ogni ciclo avrà la durata di 10 settimane, con la seguente scansione:

I ciclo              dal 17/10/14 al 13/12/14                    chitarra, ping pong, pittura su stoffa, scacchi.

II ciclo             dal 09/01/15 al 13/03/15                    allena…menti, chitarra, circo strass

Ogni corso di chitarra prevede due gruppi di alunni, uno dalle 14.30 alle15.15 e il secondo dalle 15.15 alle 16.

Laboratorio di robotica

Laboratorio con attività da svolgere in piccolo gruppo volto allo sviluppo di competenze relazionali ed organizzative oltre che manuali per la costruzione di dispositivi meccatronici e di programmazione ed elaborazione (coding). Il laboratorio si attiverà nel mese di dicembre avvalendosi anche della guida di un esperto esterno alla scuola.

 

Laboratori rivolti ad alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento.

Laboratori strutturati in 5 incontri a cadenza settimanale di due ore ciascuno, le ultime due del mercoledì mattina, da svolgersi dalla fine di gennaio.

LABORATORIO DISCALCULIA: obiettivi didattici del laboratorio sono l'apprendere strategie necessarie per migliorare il calcolo e la risoluzione dei problemi; l'apprendere l’uso di strumenti compensativi specifici dell’area matematica.

Obiettivi educativi dei laboratori: incremento della motivazione scolastica,  incremento del senso di auto efficacia

LABORATORIO METODO DI STUDIO: obiettivi didattici del laboratorio sono promuovere l’acquisizione di un metodo di studio autonomo; l'apprendere un metodo efficace per la creazione e l’uso delle mappe concettuali; l'apprendere l’utilizzo di un software utile alla creazione delle mappe concettuali.

 

Laboratori socio-affettivi

In alcune classi della Scuola si realizzeranno i “Laboratori socio-affettivi” proposti dall’Equipe pedagogica del Comune di Carpi nel contesto delle iniziative del “Patto per la scuola”. Si svolgeranno in moduli da 20/24 e toccheranno i temi dell’affettività, delle dipendenze, delle relazioni personali, con particolare attenzione verso le problematiche legate a bullismo e cyberbullismo.

Mostre e concorsi

Molte nostre classi partecipano annualmente a diversi concorsi di disegno organizzati da vari enti, sia nazionali che locali. Tradizionali gli appuntamenti organizzati dai Lions e da altri enti del territorio.

Musiche natalizie

Momento musicale in cui gli allievi, guidati dai Docenti di Educazione Musicale ripropongono brani a tema prima della sospensione natalizia delle lezioni.

Diario di istituto

Dall’anno scolastico 2011/12 è obbligatorio il diario dell'Istituto comprensivo per gli allievi dalla classe terza della primaria alla classe terza della secondaria di I grado, in quanto tale strumento contiene sia il libretto delle giustificazioni che il libretto dei voti. La copertina del diario viene scelta attraverso un concorso tra gli alunni della scuola secondaria.

“Nati per vincere”

La scuola partecipa ormai da anni all’iniziative promosse dall’Associazione “Il tesoro nascosto” volte a sensibilizzare gli studenti e tutta la cittadinanza alle problematiche relative al tema delle disabilità. I ragazzi della Focherini saranno invitati a partecipare al concorso “Nati per vincere” nel quale il tema della Disabilità è fatto oggetto di produzioni ed elaborazioni artistiche.

 

‘900³ (Novecento alla terza) ovvero il “secolo breve” spiegato agli studenti delle classi terze attraverso la visione di film

Difficile per un ragazzo comprendere un secolo complesso come il ‘900 senza poterne vedere le immagini. Attraverso un ciclo di 5 film gli studenti di terza interessati possono approfondire la storia contemporanea e discuterne insieme nel contesto di un cineforum. I film vengono proiettati di pomeriggio (tranne la proiezione in occasione del Giorno della memoria) proprio nel periodo in cui il loro soggetto viene affrontato in classe a lezione e quindi affiancano a tutti gli effetti il programma didattico di storia.

Il programma dei pomeriggi prevede: proiezione – dibattito – mini break party. La visione dei film è materiale per discussioni in classe e può arricchire le esposizioni orali e scritte degli studenti anche in sede d’esame.

 

Nuove tecnologie

La scuola dispone di un laboratorio multimediale, che costituisce una risorsa ormai imprescindibile per la didattica in tutte le classi. Le nuove tecnologie permettono di allargare gli orizzonti delle conoscenze e di trovare strategie didattiche maggiormente motivanti. Navigare in internet, costruire prodotti multimediali, comunicare a distanza tramite la posta elettronica, lavorare in rete con altre scuole sono percorsi stimolanti e obbligatori per un moderno ed efficace curricolo di studio.

Dall’anno scolastico 2012/2013 è in atto la partecipazione al Piano Nazionale Scuola Digitale per la diffusione delle azioni d’innovazione didattica nelle scuole di ogni ordine e grado, per acquisire nuovi strumenti informatici - tablet, notebook e CromeBook - da utilizzare come facilitatori di processi didattici in ambito METODOLOGICO, allo scopo di allargare l’ambiente formativo, integrando approccio tradizionale ed innovazione tecnologica per:

condurre più attivamente gli alunni in percorsi di condivisione e costruzione comune del sapere, verso un apprendere più collaborativo e circolare, favorendo l’interdisciplinarità, l’apertura al territorio anche con esperienze di partenariato.
-ordinare, consolidare e arricchire le conoscenze di codici verbali e non verbali degli alunni, nell’ottica dell’educazione alla comunicazione multimediale e dell’integrazione dei saperi.

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha promosso l’allestimento di classi tecnologicamente avanzate, denominate appunto Cl@ssi 2.0 . Tali classi mutuando i modi, i tempi, le procedure, gli strumenti del Web 2.0, si propongono di modificare gli ambienti di apprendimento attraverso un utilizzo costante e diffuso delle tecnologie a supporto della didattica quotidiana. Il progetto “Scuola digitale” si propone di far progettare e sperimentare ai docenti delle classi partecipanti idee innovative che, con l’uso delle tecnologie, ripensino e trasformino gli ambienti di apprendimento delle nostre scuole. La Cl@sse 2.0 sarà dotata degli strumenti tecnologici atti a realizzare il progetto: Lavagna Interattiva Multimediale- pc- tablet. La nostra Scuola partecipa al progetto con la classe II F. L’anno scolastico 2014/15 è iniziato con il potenziamento della didattica multimediale, tutte le classi prime sono state dotate di postazioni complete (LIM, videoproiettore, notebook), tutte le classi ed i laboratori sono cablati in rete LAN, la rete wireless, permette la connessione di apparati per l’utilizzo del registro elettronico, andato a regime dopo un anno di prova. Lo sforzo economico e innovativo di scuola e genitori, ha consentito di vedersi aggiudicare la seconda Cl@sse 2.0 finanziata da COOP Estense, nello specifico la classe I E. L’aggiornamento ha coinvolto la maggior parte dei docenti di tutti gli ordini del Comprensivo. Alcune classi hanno attivato classi virtuali con la piattaforma Edmodo, un socialnetwork creato per le scuole , che permette lo scambio e la condivisione di materiale didattico. Le stesse classi utilizzano anche la piattaforma Mymathlab di Pearson, che permette l’esecuzione online di esercizi di matematica, preparati dall’insegnante, favorendone la comprensione con  ausili didattici come esercizi guida e spiegazioni aggiuntive della teoria inerente all’argomento.

Nel corso dell’anno è prevista una collaborazione con i responsabili della piattaforma che saranno presenti durante alcune lezioni per osservare l’utilizzo dello strumento da parte di docenti e alunni e raccogliere  il contributo di entrambi al fine di facilitarne l’utilizzo. Dal 2°quadrimetre dello scorso anno sono stati aperti blog, che documentano attività curriculari, esperienze, documentazioni di visite d’istruzione, sia per la scuola primaria che per la scuola media.

Odoardo Focherini

Ogni tre anni la Scuola intraprende in tutte le classi, attraverso un’attività interdisciplinare, un percorso di conoscenza sulla figura di Odoardo Focherini per valorizzarne la figura educativa. Inoltre viene organizzata una camminata al campo di smistamento di Fossoli.

Orientamento

Partendo dalla convinzione che l’attività di “orientamento” si configura come un percorso di crescita complessiva del ragazzo, nelle programmazioni didattiche dei Consigli di Classe, da sempre, si è dato spazio a temi che portassero gli alunni ad una maggiore responsabilità e consapevolezza, arricchendo la loro formazione culturale, civile e personale, potenziando le loro capacità di autoanalisi e promuovendo lo sviluppo organico e completo della loro personalità. L’impegno della scuola si sviluppa lungo l’arco del triennio e punta a guidare ciascun alunno a maturare consapevolezza delle proprie capacità, competenze ed attitudini. Si interviene inoltre per fornire ai ragazzi importanti elementi di conoscenza della realtà socio-economica del nostro territorio, con la collaborazione degli esperti della Provincia di Modena, in modo da individuare le opportunità formative e professionali più in linea con le dinamiche del mercato del lavoro e più adeguate alle caratteristiche di ognuno.

Sono in programma incontri per presentare le caratteristiche degli Istituti Superiori e visite guidate ad alcune aziende del territorio.

 

Potenziamento alla lettura/Biblioteca

Nella convinzione che la lettura sia un momento fondamentale nella formazione culturale e personale dell’individuo, la scuola ha sempre privilegiato questo ambito educativo, arricchendo la biblioteca scolastica ed aggiornandola continuamente con i testi più vicini alla sensibilità ed alle problematiche degli adolescenti.

 Inoltre ormai da alcuni anni molte classi della scuola partecipano alle attività proposte dalla Biblioteca Comunale, progetti che mirano a sviluppare il piacere della lettura e una maggiore autonomia e consapevolezza nell’approccio con i testi.

 

Potenziamento delle lingue straniere

La riforma della scuola prevede per la scuola secondaria di primo grado lo studio di due lingue comunitarie: l’Inglese per tutte le classi ed una seconda lingua a scelta dei ragazzi e delle famiglie.

Nella nostra scuola in tutte le classi oltre all’inglese si studiano il francese o il tedesco.

Nel nostro istituto è previsto l’ampliamento dell’offerta formativa lingue straniere attraverso diverse attività:

spettacolo teatrale e workshop in lingua inglese della compagnia “il theatrino” (per le classi  seconde)
spettacolo teatrale e workshop in lingua inglese della compagnia “il theatrino” o partecipazione, al Teatro Comunale, a spettacolo teatrale in lingua inglese, proposto da “Palketto stage” (per le classi terze)
per le classi prime, seconde e terze con seconda lingua comunitaria francese è previsto uno spettacolo teatrale in lingua che si terrà a scuola
corso di approfondimento con insegnante madrelingua inglese , finanziato dalle famiglie (15 ore in orario pomeridiano da gennaio per un’ora a settimana, in piccoli gruppi di circa 15 alunni); possibile certificazione trinity a richiesta dei partecipanti
gli insegnanti di lingue potranno proporre, se lo reputano necessario, corsi di consolidamento/recupero per gli alunni delle classi terze in vista della prova d’esame.

 

Gemellaggio Focherini-Hauptschule UNESCO

Nell'ambito delle iniziative volte alla promozione delle lingue straniere, la scuola secondaria di primo grado “O. Focherini” partecipa a un progetto di scambio scolastico con la Hauptschule UNESCO di Mondsee (Austria).

Tale gemellaggio emerge dalla convinzione che l'esperienza dello scambio tra studenti rappresenti uno degli strumenti possibili, e probabilmente più efficaci, per vivacizzare e stimolare l'insegnamento e lo studio di una lingua straniera. L'apprendimento, se veicolato tramite un'esperienza di vissuto personale, influisce infatti sulla sfera emotiva, assumendo così uno spessore qualitativo che si ripercuote positivamente sulla motivazione allo studio della lingua e sulla formazione personale dell'individuo.

Il progetto si articola in più fasi: viene avviato con la corrispondenza epistolare fra gli alunni delle classi seconde che studiano tedesco e gli alunni austriaci che studiano italiano e prosegue, nel terzo anno, con il soggiorno alternato a Carpi e a Mondsee dei due gruppi.

DEUTSCHWAGEN – Vieni con noi è un’iniziativa avviata nel 2011/12 dal Goethe-Institut Italien, in collaborazione con l’Ambasciata Tedesca a Roma, l’Ambasciata di Svizzera in Italia, l’Ambasciata d’Austria, il Servizio Tedesco per lo Scambio Accademico, il Forum Austriaco di Cultura Roma e Milano, l’Österreich Institut Rom e altri partner, come campagna di promozione dell’insegnamento del tedesco nelle scuole italiane.

Le Deutschwagen visitano classi delle scuole elementari e medie soprattutto durante la fase d’orientamento perché i ragazzi dovranno scegliere, per l’anno seguente, la lingua straniera che studieranno rispettivamente nelle scuole medie o nelle superiori.

Un colorato furgoncino della Volkswagen, carico di tanto materiale promozionale e gadget sia per studenti che per adulti, raggiungerà la scuola e gli assistenti linguistici promuoveranno la lingua tedesca attraverso varie iniziative e lezioni-tipo allegre e divertenti.  L'intervento è GRATUITO.Per maggiori dettagli: http://www.deutschwagen.it/

Potenziamento/recupero matematica

Durante l’anno scolastico ogni insegnante delle classi terze deciderà, a seconda delle esigenze delle singole classi di attivare corsi di potenziamento/recupero in orario extracurricolare, al pomeriggio.

Progetto “Energia e ambiente per un futuro sostenibile”

Progetto interdisciplinare (Tecnologia e Scienze) in collaborazione con l’Istituto Tecnico Da Vinci di Carpi volto a sensibilizzare i ragazzi sull’uso delle fonti energetiche non rinnovabili e sull’inquinamento del nostro pianeta per una sostenibilità ambientale. L’obiettivo è quello di modificare il rapporto tra i nostri ragazzi e l’ambiente in cui vivono attraverso una modificazione dei loro comportamenti.

Recupero, consolidamento e potenziamento

La scelta di individualizzare l’insegnamento attraverso attività di recupero, consolidamento e potenziamento consente di organizzare il lavoro didattico in modo più flessibile e articolato e più aderente ai bisogni formativi degli alunni.

Con le attività di potenziamento e di consolidamento si approfondiscono e si rinforzano le conoscenze curricolari, si affrontano tematiche diverse e si sperimentano nuove metodologie didattiche.

L’attività di recupero, attuata in piccoli gruppi, favorisce l’acquisizione di conoscenze e abilità di base in un contesto che rende più facile l’approccio disciplinare e la relazione tra alunni e docenti.

Queste attività vengono solitamente attuate dagli insegnanti della classe o, per particolari progetti, da altri insegnanti con competenze particolari, utilizzando ore di compresenza, a disposizione o eccedenti l’orario di servizio

Recupero di grammatica

Corso di recupero di grammatica, in orario pomeridiano e attivato se necessario, per alunni delle classi prime e seconde con gravi insufficienze nella materia. (una decina di incontri). Il corso sarà tenuto da insegnanti di lettere della Scuola Media Focherini.

Restare in… gioco.

Il progetto triennale, finanziato dall’Usr Emilia-Romagna, si rivolge ai ragazzi delle classi seconde e terze della scuola secondaria inferiore di 1° che risultano a rischio di dispersione scolastica e di emarginazione sociale.

Per l’ultimo anno di percorso si propone un modulo volto al recupero delle motivazioni allo studio aiutando l’alunno attraverso attività didattiche a piccoli gruppi condotte da educatori professionisti di Centri Pedagogici che già collaborano con la nostra scuola da anni. L’intento di questo percorso è quello di mostrare come una strategia alternativa e facilmente percorribile possa favorire gli alunni in difficoltà, creando le condizioni migliori per l’apprendimento. L’attività si rivolgerà ad alunni delle classi seconde e terze che verranno segnalati adatti al percorso dai loro rispettivi Consigli di Classe.

 

Giochi matematici

La scuola partecipa tutti gli anni ai Giochi d'Autunno organizzati dalla Bocconi di Milano. La scuola Focherini inoltre partecipa alla gara a squadre organizzata dal Liceo Fanti chiamata Coppa Cartesio con ottimi risultati.

Torneo di lettura

E’ un’iniziativa di promozione alla lettura rivolta alle classi 1^ e 2^ medie, da tenersi nel corso dell’anno scolastico 2014/2015. La proposta è quella di realizzare un torneo di lettura tra le classi, un vero e proprio campionato, con tanto di giochi, punteggi, classifiche, e premiazione dei vincitori.

Il torneo di lettura è una attività di motivazione alla lettura e di "avvicinamento" attraverso il gioco a vari generi letterari, presi da una bibliografia aggiornata con le ultime "tendenze" della letteratura per ragazzi; i ragazzi sono inoltre incentivati a frequentare la biblioteca della città e vengono a conoscenza delle attività proposte.

 

Sito realizzato da Nadia Caprotti nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.